Your session has expired, please log in again.
Si prega di scegliere una posizione
Si prega di scegliere una data di check-in
Si prega di scegliere una data di check-out
World > Italy > Florence
Guida delle città Florence
Panoramica
Informazioni generali
Firenze, capoluogo della Toscana, situata sull’Arno, era già nel Medioevo un importante centro artistico. La città, fondata dai romani, gode di un patrimonio che raccoglie duecento anni di cultura italiana ed europea. La ricchezza storica la rende una delle città d’Italia più visitate dai turisti, grazie anche ad alcuni dei migliori musei al mondo, e alla sua magnifica architettura. Si trova in un territorio molto pittoresco, nel cuore della nostra penisola. Il fascino della città è dovuto anche alla splendida campagna circostante, rinomata per la produzione vinicola. La città è deliziosa tutto l’anno: si riempie nei mesi estivi, picco della stagione turistica, quando il numero dei visitatori arriva a superare quello dei fiorentini.
Meteo
Firenze gode di un clima mediterraneo, che rende le estati molto secche e calde e gli inverni freddi e umidi. Le stagioni migliori per una visita sono, sicuramente, la primavera e l’autunno. Durante l’estate le precipitazioni piovose sono molto scarse, mentre sono abbondanti in primavera e in autunno. Le temperature medie estive oscillano tra i 17 e i 32°C, in inverno tra i 2 e i 12°C. Le precipitazioni nevose sono molto rare.
Lingua
La lingua parlata a Firenze è l''italiano. Nella zona circostante è molto diffuso il fiorentino.
Religione
La religione più diffusa è il cattolicesimo. Ci sono minoranze ebraiche, mussulmane e protestanti.
Valuta
La valuta utilizzata in Italia è l’Euro. Ci sono banconote da €100, €50, €20, €10 e €5 e monete da €2, €1, 0.50C, 0.20C, 0.10C, 0.05C, 0.02C e 0.01C.
Mance
È consuetudine lasciare una mancia ai camerieri e ai tassisti, pari al 5-10% del totale. Nei ristoranti si applica un''aliquota pari al 15%, parte del conto. Tuttavia, un extra è sempre bene accetto. Si lasciano mance al personale degli hotel: portieri, servizio in camera, ecc. In questo caso la mancia giornaliera si aggira tra i 50centesimi e 1,50 € per salire negli hotel di lusso.
Tasse
Le tasse sono comprese in tutti i beni. Per i beni con un prezzo superiore ai 155 € è consentito un rimborso IVA, esclusivamente ai cittadini extra EU. Questo è possibile compilando un modulo fornito dal negoziante. Tale modulo va poi consegnato alle autorità doganali degli aeroporti o in frontiera.
Telefono
Firenze ha molti telefoni pubblici. Al momento, essi accettano solamente schede telefoniche acquistabili presso edicole, distributori automatici o tabaccherie. Il prefisso internazionale per chiamare l’Italia è lo 0039, seguito dal prefisso di Firenze 055. Per chiamare Firenze dall''estero digitare 0039 055, seguito dal numero dell''utente che si desidera contattare.
Internet
A Firenze ci sono numerosi internet cafè, la maggior parte dei quali si trova in centro. Quasi tutti appartengono alla catena Internet Train, con un punto vicino al Duomo, un altro poco distante dalla stazione ferroviaria e altre tredici sedi sparpagliate in città. Le tessere emesse valgono in tutti gli internet cafè della catena. Le tariffe sono elevate, 4 € all''ora,e 1 € per soli 10 minuti. Molti hotel offrono ai propri ospiti collegamenti ad Internet gratuiti.
Numeri di emergenza
Carabinieri 113, ambulanza 118. Vigili del fuoco 115. Servizio medico notturno 055 477891, servizio medico diurno 055 475411. Dogana 055 214316. Protezione civile 055 27831.
Orari di apertura
Molti negozi sono aperti dalle 09.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00. Alcuni aprono esclusivamente il lunedì pomeriggio mentre altri seguono un orario continuato. Il sabato molti negozi chiudono in anticipo. Gli uffici postali sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 08.15 alle 19.00 e il sabato dalle 08.15 alle 12.30. Le banche sono aperte durante la settimana dalle 08.30 alle 13.30 e dalle 14.45 alle 15.45.
Festività
Queste sono le principali festività durante le quali le attività commerciali sono chiuse e i servizi di trasporto sono limitati. 1° gennaio, Capodanno 6 gennaio, Epifania Venerdì Santo, Pasqua, Lunedì dell’Angelo 25 aprile, Festa della Liberazione 1° maggio, Festa del Lavoro 15 Agosto, Ferragosto 1°novembre, Ognissanti 8 Dicembre, Immacolata concezione 25 dicembre, Natale
Sicurezza
Questa zona d’Italia è generalmente sicura, e il tasso di criminalità è più basso che altrove. Ovviamente, è sempre necessario prestare attenzione ai borseggiatori, alcuni dei quali addirittura bambini, concentrati nelle vicinanze della stazione ferroviaria e delle maggiori attrattive turistiche. Da evitare dopo il tramonto il parco delle Cascine e il Lungarno perché frequentati da tossicodipendenti, e da ladri.
Sightseeing
Alla scoperta di Firenze
Firenze ha un ricco patrimonio artistico, principalmente di stampo rinascimentale. Vi si trovano le più famose opere di Michelangelo, Botticelli, Raffaello e del Beato Angelico. L’Arno, che scorre per la città, suddividendola in due parti, le dona un tratto caratteristico. Passeggiare lungo il fiume è un modo piacevole per ammirare la magnifica architettura della città. Firenze ospita varie chiese, tutte bellissime, molte delle quali costruite prima o durante il Rinascimento. Una delle costruzioni più importanti è la cattedrale di Santa Maria del Fiore, conosciuta come il Duomo, il luogo migliore da cui ammirare la città. Il centro di Firenze è chiuso al traffico anche se il passaggio è consentito ad alcuni taxi e ad autobus speciali. Il modo migliore per esplorare questa zona è a piedi.
Santa Maria del Fiore (il Duom
È la cattedrale più famosa di Firenze, progettata, sul finire del 13°secolo, da Arnolfo di Cambio. I lavori iniziarono attorno al 1302 e furono completati e modificati da Francesco Talenti. La facciata fu modificata ulteriormente nel corso del 19°secolo, ed oggi rappresenta una combinazione di elementi gotici e vittoriani. L’enorme campanile è la caratteristica più imponente della cattedrale, a delineare il profilo della città. La sua costruzione fu un''impresa eroica a livello architettonico, portata a termine, tra il 1420 e il 1436, da Filippo Brunelleschi . È possibile salire sino in cima per godere di un magnifico panorama della città. Il balcone lungo il campanile non fu mai terminato sino a quando Michelangelo lo criticò notandone la similitudine con una gabbia per grilli. La chiesa vanta opere di vetro decorato e vari affreschi. Gli affreschi vivaci all’interno del campanile furono ideati da Giorgio Vasari e dipinti principalmente dal suo apprendista Federico Zuccari. Orari di apertura: Lun – Mer e Ven 10.00 – 17.00, gio 10.00 – 15.30 Primo sabato del mese, 10.00 – 15.30, gli altri sabati 10.00 – 16.45, domenica 13.30 - 16.30 Visite guidate gratuite ogni quaranta minuti tra le 10.30 e le 12.00, e tra le 15.00 e le 16.20 Tariffe d’ingresso: L’ingresso alla chiesa è gratuito, per raggiungere la cima del campanile 7,80 €
Basilica di San Lorenzo
Questa cattedrale, completata nel 393 A.C, è probabilmente la più antica di Firenze. In seguito, divenne la parrocchia della famiglia Medici e rimase tale sino al 18°secolo. Gli interni, decorati da Brunelleschi nel 1426, e riadattatati in modo da ricostruire parte dell’architettura originale. Ci sono, inoltre, due pulpiti con alcuni bronzi che sembrano essere le ultime opere di Donatello. Qui si trovano seppelliti parecchi membri della famiglia dei Medici, compreso Cosimo il Vecchio. Per visitare le tombe l’accesso avviene attraverso un ingresso separato, sul retro della chiesa. San Lorenzo comprende anche la biblioteca Laurenziana, il cui ingresso è gratuito. La biblioteca, progettata da Michelangelo nel 1524, conserva numerosi manoscritti dei Medici. Orari di apertura: Lun – sab 10.00 – 17.00, biblioteca Laurenziata lun – sab 09.00 – 13.00 Tariffa d’ingresso: € 2.50
Santa Maria Novella
Questa chiesa, costruita nel 13°secolo in stile gotico romanico, ospita numerose opere d''arte tra cui vari affreschi di Masaccio e crocefissi di Brunelleschi e Giotto. L''affresco più famoso la Trinità del 1428: il primo dipinto al mondo ad utilizzare una prospettiva matematica praticamente perfetta, causando ammirazione e reazioni agitate. La chiesa, dalla facciata caratteristica decorata con marmo bianco e verde, fu iniziata nel 14°secolo da Frate Jacopo Talenti, e terminata da Leon Battista Alberti. Orari di apertura: Lun – gio e sab 09.30 – 17.00, ven e dom 13.00 - 17.00 Tariffe d’ingresso: 2, 50 € per gli adulti, 1,50 € dai 12 ai 18 anni, al di sotto dei 12 anni l''ingresso è gratuito
Giardino di Boboli
Il giardino di Boboli, parte del palazzo Pitti, nacque nel 1500 su richiesta della famiglia Medici. I giardini preservano tuttora una aspetto e un''atmosfera tipicamente rinascimentali, con l’anfiteatro, la Grotta del Buontalenti e varie statue. La Grotta del Buontalenti, costruita tra il 1583 e il 1593, è letteralmente coperta da scene della mitologia greca e romana. I giardini furono ampliati nel 17°secolo, con l''aggiunta di un laghetto e una fontana. Orari di apertura: Tutti i giorni, 09.00 - tramonto, chiuso il primo e l''ultimo lunedì di ogni mese Tariffa d’ingresso: € 2.50
Villa Medicea della Petraia
Un castello del 16°secolo, appartenuto inizialmente alla famiglia Brunelleschi. Ferdinando I de Medici ne commissionò in seguito alcune modifiche e, nel 1648, Volterrano vi aggiunse una serie di affreschi che illustrano varie scene della vita della famiglia de Medici. Il castello ospita un''interessante collezione di mobili reali e altri pezzi d’arredo, ancora conservati nelle loro sale originali. Il luogo è circondato da deliziosi giardini coltivati nel 16°secolo e ampliati nel 19°secolo. Disponibilità di visite guidate. Orari di apertura: Aprile 09.00 – 17.30, maggio e settembre 09.00 – 18.30, nov- feb 09.00 – 16.30, giu –ago 09.00 – 19.30, chiuso il primo e il terzo lunedì di ogni mese.
Campanile di Giotto
I lavori di questo campanile, costruito con lo stesso tipo di marmo utilizzato per il Duomo, furono avviati da Giotto nel 1334. Alla sua morte, nel 1337, non era ancora stato completato e i lavori furono affidati allo scultore Andrea Pisano. Egli vi aggiunse elementi gotici più decorativi, come le nicchie per le statue alcune delle quali sue personali creazioni. Il campanile fu completato, infine, nel 1359 sotto la guida di un terzo architetto, Francesco Talenti. Alto 84 metri, regala un panorama mozzafiato, diverso rispetto a quello da cui si gode dalla cima della cattedrale. Le statue che si trovano al suo interno sono tutte copie: gli originali sono conservati presso il museo dell’Opera del Duomo. Orari di apertura: Tutti i giorni, 08.30 – 18.50, chiuso il 1°gennaio, Pasqua, 8 settembre, e 25 dicembre. Tariffa d’ingresso: 6 €
Cenacolo di Sant''Apollonia
Questo ex convento, poco conosciuto, ospita un dipinto murale di Andrea del Castagno. Questa opera, estesa su di un''intera parete, descrive l’ultima cena. L’edificio fu completato nel 1450: ovunque visibili trompe d’oeil a rendere realistici gli ambienti. Per entrare suonare il campanello. L’ingresso è gratuito. Orari di apertura: Tutti i giorni, 08.30 – 13.50, chiuso la prima, la terza, la quinta domenica di ogni mese e il secondo e il quarto lunedì di ogni mese.
Palazzo Medici-Riccardi
Questo palazzo, costruito da Michelozzo nel 1444, su richiesta di Cosimo de Medici (il Vecchio), è stato per molti anni residenza, appunto, dei Medici. Questo edificio è un tipico esempio di palazzo fiorentino utilizzato poi come modello su cui basare le costruzioni successive. Ospita la Cappella dei Magi, la cappella privata più antica di Firenze, ricca di affreschi del 15°secolo realizzati, tra il 1459 e il 1463, da Benozzo Gozzoli per illustrare il viaggio dei Magi. All''interno del palazzo possono accedere gruppi poco numerosi, vi suggeriamo pertanto di arrivare presto. Orari di apertura: Mar – Gio 09.00 – 19.00 Tariffa d’ingresso: 4 €
Palazzo Vecchio
Sorto come fortezza, tra il 1299 e il 1302, già ai tempi dei Medici ospitava il municipio. Come oggi. Si tratta di un''opera imponente ed elegante di architettura gotica, progettata da Arnolfo di Cambio. Nel corso del 16° secolo sono stati apportati numerosi sviluppi e modifiche, in seguito al trasferimento in loco di Cosimo I e della sua famiglia. Numerosi affreschi, dipinti da Vasari e dai suoi discepoli, tra il 1563 il 1565, illustrano la quotidianità dei Medici. Il palazzo ospita numerosi altri dipinti e statue commissionate dai Medici stessi e molte delle sale aperte al pubblico preservano tuttora l''arredo originale. Orari di apertura: Ven – Mer 09.00 – 17.00, Gio 09.00 – 14.00 Tariffa d’ingresso: 6 €
Ponte Vecchio
Questo ponte, il più antico e famoso di Firenze, fu costruito sull’Arno nel 1345 da Taddeo Gaddi. Vi si trovano negozi in edifici risalenti al 12°secolo. Il busto vicino al centro del ponte è quello di Benvenuto Cellini, uno dei più famosi orafi scultori di Firenze. La fama del ponte e la sua bellezza gli evitarono la distruzione durante il periodo dell''occupazione nazista, nonostante furono fatti esplodere gli edifici ai due lati .
Cappelle Medicee
Queste cappelle per la famiglia de Medici furono progettate e costruite, tra il 1520 e il 1556, da famosi scultori del Rinascimento come Michelangelo e Vasari. La prima opera completata fu un monumento di Lorenzo Il Magnifico eseguito da Michelangelo che costruì anche la Sagrestia Nuova. Questa ospita due delle sue famose sculture tombali, Alba e Tramonto. La Cappella dei Principi si trova in cima e rappresenta la stravaganza dei Medici visibile soprattutto nelle numerose sculture in marmo e ricche di pietre semipreziose sparpagliate ovunque. La Cappella ha subito continue modifiche, e lo stato attuale del pavimento fu completato solamente sul finire del 1962. Orari di apertura: Tutti i giorni, 08.15 - 17.00, chiuso il primo, il terzo e il quinto lunedì di ogni mese e la quarta domenica ti ogni mese Tariffa d’ingresso: € 6
Orto Botanico
Questi affascinanti giardini botanici contengono più di 6.000 tipi di piante provenienti da tutto il mondo. I giardini furono creati originariamente nel 16°secolo, sotto la direzione di Cosimo I de Medici ma progettati da Niccolò Tribolo. Ai tempi, erano decisamente all’avanguardia: uno dei primi giardini botanici al mondo. Dal 16°secolo, molti botanici famosi hanno apportato il proprio contributo, creando una magnifica collezione di piante. Orari di apertura: Lun, mer e ven 09.00 – 00.00
Parco delle Cascine
Questo è il parco più grande di Firenze, con un''estensione di oltre 18 ettari. È un luogo particolarmente amato dalle famiglie, durante il weekend, sempre affollato di appassionati di jogging e di equitazione. Nei giorni di mercato (martedì e domenica) è molto caotico e con un’atmosfera gioiosa, perfetta per bighellonare. La parte orientale del parco offre anche una piscina all’aperto, mentre nella parte occidentale c’è un anfiteatro dove si organizzano numerosi concerti o performance di ballo.